Fieracavalli:
“Horse Digital Days”Fieracavalli Horse Digital Days

Fieracavalli Horse Digital Days

FIERACAVALLI HORSE DIGITAL DAYS

Quattro giorni digitali con talk in live streaming, interviste e contenuti on demand.

Dopo l’annullamento della 122^ edizione della manifestazione fisica, dovuto all’inasprimento delle restrizioni per la crescente emergenza sanitaria, l’appuntamento con il mondo equestre si è trasformato: quattro giorni digitali – dal 5 all’8 novembre – hanno animato il sito web e i canali social ufficiali di Fieracavalli, con oltre 55mila visualizzazioni sul sito e sui canali ufficiali della community. Un fitto programma di contenuti che ha dato vita ad un vero e proprio Equestrian Hub: talk in diretta, interviste e contenuti on demand per la community di Fieracavalli. Quindici appuntamenti in live streaming dedicati all’approfondimento di tematiche da sempre centrali per la manifestazione.

Partenza giovedì con un talk focalizzato sul benessere del cavallo con testimonianze dirette di addestratori etologici, continuando poi con il sociale, ambito molto caro alla fiera.

Presentati venerdì i dati scientifici emersi dal progetto Riding the Blue che ha evidenziato i benefici degli Interventi Assistiti con il cavallo per il trattamento del Disturbo dello Spettro Autistico nei bambini.

Sabato all’interno del talk sulla figura del cavallo come riscatto sociale è intervenuta la direttrice della Casa Circondariale di Montorio, che continua con successo il progetto, supportato da Fieracavalli, per il reinserimento dei detenuti nella società.

Sempre lo stesso giorno è stato approfondito anche il tema del turismo lento attraverso un dibattito aperto con istituzioni, responsabili dei cammini e direttori dei parchi nazionali.

Domenica invece si è parlato della Via delle Prealpi con l’assessore della Regione Veneto a Fondi UE – Turismo – Agricoltura – Commercio estero che ha ribadito l’importanza dell’indotto che questo settore può creare.

Infine, focus anche sull’arte, grazie all’architetto Federica Crestani che ha dato voce agli artisti protagonisti della mostra di arte contemporanea Art&Cavallo e ha presentato le opere che valorizzano la figura del cavallo, eletto a vero e proprio “capolavoro della natura”.

Four digital days with live streaming talks, interviews and on demand content.

After the cancellation of the 122nd edition of the physical event, due to the tightening restrictions caused by the growing health emergency of the pandemic, the appointment with the equestrian world has transformed into: four digital days – from the 5th to 8th November – which brings life to the website and the official Fieracavalli social channels, with over 55,000 views on the website and on the official community channels. A full program of content gave life to a real Equestrian Hub: live talks, interviews and on demand content for the Fieracavalli community. Fifteen live streaming events dedicated to an in-depth study of issues that have always been central to the event.

Starting on Thursday with a talk focused on the well-being of the horse with direct witnesses of ethological trainers, then continuing with the social, a very dear area to the fair.

The scientific data emerging from the Riding the Blue project was presented on Friday, highlighting the benefits of Assisted Interventions with the horse for the treatment of Autism Spectrum Disorder in children.

On Saturday within the talk on the figure of the horse as social redemption, the director of the Montorio Prison intervened, successfully continuing the project, supported by Fieracavalli, for the reintegration of prisoners into society.

On the same day, the theme of slow tourism was also explored through an open debate with institutions, route managers and national park directors.

On the other hand, on Sunday, the Via delle Prealpi was discussed with the councilor of the Veneto Region for EU Funds – Tourism – Agriculture – Foreign Trade who reiterated the importance of the related industries that this sector can create.

Finally, there is also a focus on art, thanks to the architect Federica Crestani who gave voice to the artists featured in the Art & Cavallo contemporary art exhibition and presented the works that enhance the figure of the horse, elected a real “masterpiece of nature”.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt